Home page

www.bigliettoaereo.com

   

Volo charter Trieste - Keflavik/Reykjavik (Islanda)

ogni Martedì dal 6 giugno al 12 settembre 2017 -  da 490 euro p.p. A/R
(Incluse tasse aeroportuali ed assicurazioni annullamento/malattia/infortuni in corso di viaggio)
 Invia richiesta via e-mail: info-volo-Islanda

Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost

Il miglior prezzo (da 490 euro per persona A/R) - Incluse tasse aeroportuali, bagaglio a mano 10 Kg. e bagaglio in stiva 23 Kg.
 Invia richiesta via e-mail: info-volo-Islanda

Partenza da Ronchi dei Legionari (TRS) ore 13:10
Arrivo a Keflavik (KEF) ore 15:40
(durata volo ore 4:30)
Partenza da Keflavik ore 6:00
Arrivo a Ronchi dei Legionari (TRS) ore 12:10
(durata volo ore 4:10)
Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost

Prenota auto a noleggio/Rent a car in Islanda

Prenota Hotel e/o appartamenti in Islanda

Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost

Offerta soggetta alla disponibilità di posti al momento della richiesta. Invia richiesta via e-mail: info-volo-Islanda

Breezes Super Clubs All Inclusive

Hedonism Super Clubs

Per informazioni/preventivi invia e-mail a:  info-FlyDrive-Islanda

Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost


Volo charter Islanda Biglietto aereo low cost

Copyright Carnia Express / 1996 All rights reserved.

Commenti dei Clienti:

Un breve commento della settimana passata in Islanda dal 27 giugno al 4 luglio 2017.
L'Islanda è speciale. Pertanto un consiglio che mi sento di dare a coloro che vorrebbero vedere tutta l'isola in una settimana: vi prego, non fatelo! Tornereste a casa con un sensazione di frustrazione. Per quanto riguarda me e mia moglie, ci siamo concentrati nella parte occidentale e meridionale del paese, toccando le isole di Stykkisholmur, passando per il Geysir, e scendendo verso Djupivogur ad est, prendendo la Ring 1. Al ritorno abbiamo rifatto in parte la stessa strada. Orbene, rivedere a distanza di qualche giorno gli stessi paesaggi, magari da una prospettiva diversa e con condizioni atmosferiche diverse, ci ha permesso di apprezzarli di più, di "farceli nostri" e di non sentirci semplici "consumatori di paesaggi"...

Utilizzo di proposito questa espressione perché mi permette di parlare di un'altra categoria di consumi, quella relativa all'alloggio e all'alimentazione. Purtroppo non c'è alcuna relazione tra quello che si paga e quello che si riceve: a proposito dell'alloggio siamo al limite della mancanza di rispetto nei confronti del fruitore (una camera per 2 persone, di 12,4 m2, anche se con bagno privato, ma con arredo a dir poco estremamente essenziale, a 170,00 Euro, mi sembra spropositata, così come una colazione a 15,00 Euro, presentata come colazione a buffet, ma che in realtà potrebbe essere definita "spartana" , non mi sembra proprio giusto. Stessa cosa dicasi per il mangiare e per il bere, molto cari sia nei supermercati che nei ristoranti, dove non sempre la qualità corrisponde al prezzo pagato. Non c'è pertanto da stupirsi che quasi tutti i turisti incontrati si siano portati dietro le vettovaglie, tipo campo estivo militare. E' vero che si è in vacanza, però mi è sembrato di percepire una precisa volontà di massimizzare il massimizzabile nel più breve tempo possibile (altra informazione: non è vero che il periodo turistico è di soli 3 mesi...).  

Ritorneremo comunque senz'altro in Islanda per vedere la parte settentrionale e la zona interna centrale, ci attrezzeremo però diversamente, preparandoci in maniera molto più accurata, appunto per neutralizzare gli effetti negativi di questa nuova consapevolezza commerciale...

Per quanto riguarda infine l'organizzazione pratica del viaggio, devo dire che il viaggio in aereo è stato perfetto, sia all'andata che al ritorno (da friulano posso solo augurarmi che questo volo charter settimanale Reykjavik-Trieste e Trieste-Reykjavik venga confermato negli anni a venire). V.C.